Salva

Filtra per

05-04-2019

Come è cambiato il Make-Up, dagli anni Venti fino ai giorni nostri

Come è cambiato il Make-Up, dagli anni Venti fino ai giorni nostri

Presente sin dall’antichità, il Make Up è da sempre sinonimo di bellezza, tratto distintivo e identificativo delle donne. A partire dagli anni ‘20, il trucco è diventato un elemento irrinunciabile, capace di rendere unico e personale ogni look: scopriamo insieme come si è evoluto attraverso i decenni e come è cambiato anche il concetto di bellezza.

ANNI ’20
Le Flapper Girls ascoltavano jazz e sembravano quasi delle bambole: smokey eyes, ciglia lunghissime, pelle chiarissima. Labbra e unghie rigorosamente rosse, sopracciglia quasi inesistenti. Le tonalità più in voga erano il crema e l’avorio, fino ai toni appena più rosati nella seconda metà degli anni ’20. Un must dell’epoca? La “moon manicure”: niente smalto sulla lunetta alla base delle unghie!

ANNI ’30
Negli anni ’30 vennero diffusi prodotti Make Up importantissimi: mascara e ciglia finte. Scoperte che hanno rivoluzionato il concetto di trucco e che incorniciavano il volto insieme a sopracciglia sottilissime e tondeggianti, definite con la vaselina per un finish lucido (che oggi definiremmo “wet”).
Per le labbra era molto diffusa la forma a bocciolo di rosa che consisteva nel creare un arco di cupido molto accentuato sul labbro superiore. Il colore? Prevalentemente rosso, ma anche rosa chiaro e arancione, tutti applicati rigorosamente con un pennellino per una maggiore precisione.

ANNI ’40
Semplicità ed essenzialità: negli anni ’40 i look femminili vedevano l’uso principale di cipria e rossetto, su un viso incorniciato da sopracciglia più naturali e folte. Le labbra, sempre più rosse e vibranti, venivano riempite in maniera omogenea per donare rotondità e pienezza. Il rossetto veniva applicato principalmente con il pennellino, partendo dal centro delle labbra fino agli angoli, oltrepassando leggermente il bordo superiore per ingrandirle.

ANNI ’50
Il trucco anni ‘50 è tra i più amati e desiderati al mondo per il suo stile elegante e senza tempo. Pochi e semplici elementi distintivi: protagonista è il rossetto rosso, abbinato a sopracciglia “ad ala di gabbiano” e occhi da cerbiatto, enfatizzati da eyeliner nero e tanto mascara.

ANNI ’60
Occhi grandi e sgranati, sottolineati e definiti da ciglia finte e eyeliner, viso etereo, labbra nude: i colori più tenui prendevano il sopravvento su quelli accesi degli anni passati.
Immancabile il mascara, che in quegli anni diventava per la prima volta waterproof.

ANNI ’70
I Settanta furono gli anni della “tintarella-mania”: le donne erano ossessionate dalla pelle baciata dal sole e il trucco riproduceva l’abbronzatura dell’estate anche d’inverno, con fondotinta e polveri scuri, poco mascara e labbra nude, accompagnati da corpi tonici e magri. Le labbra erano lucide e glossy per il giorno, colorate e stravaganti per la sera.

ANNI ’80
La parola d’ordine: colore! Colore ovunque, nel Make Up e sui capelli, un arcobaleno di ombretti super accesi e pigmentati, in tinte per nulla sobrie, come il blu elettrico, il fucsia, il viola.
Mascara tutt’altro che neri, blush super evidente e rossetti fluo, dall’effetto super-glossy.

ANNI ’90
Passata l’euforia degli anni ’80, negli anni Novanta i look tornano ad essere semplici e naturali: Make Up sobrio, con occhi appena truccati e pelle idratata e perfetta.
La vera rivoluzione del periodo è il colore del rossetto: il matitone marrone è un must, da utilizzare su tutte le labbra per un effetto pump o solo sui contorni per evidenziare naturalmente la forma della bocca.

ANNI DUEMILA
Esplode la passione per tutto ciò che è ecofriendly e naturale: grande successo del Make Up acqua e sapone, dove il trucco c’è ma non si vede.
Gli occhi sono ombreggiati con colori caldi, il volto scaldato da polveri pescate sfumate verso le tempie. Le labbra si riempiono di tinte opache, long lasting e confortevoli, capaci di resistere tutto il giorno senza imperfezioni.

E a questo proposito, abbiamo un consiglio da darvi: vorreste anche voi labbra perfettamente mat e vellutate in un solo gesto?

dixan-1

Deborah Milano presenta FLUID VELVET MAT LIPSTICK, un rossetto liquido dal finish opaco che veste le labbra di colori puri e intensi, per un look elegante e sofisticato.
Questo nuovo rossetto, dalla texture estremamente confortevole e sensoriale, disegna le labbra con precisione estrema e rilascia un film sottilissimo, che si asciuga in tempi rapidissimi, assicurando un impatto colore immediato e una sensazione di leggerezza estrema.

Il nuovo rossetto liquido Fluid Velvet Mat Lipstick è stato studiato per le donne più esigenti, che cercano un prodotto dal finish sofisticato, a lunga tenuta e altamente performante. La sua formula innovativa, combinata con lo speciale applicatore floccato, colora e definisce con precisione le labbra in un solo gesto, garantendo un comfort estremo e un colore che resta intenso nel tempo.

Scopri le otto tonalità: dal romantico rosa antico al vitaminico fucsia, fino ad arrivare all’intenso burgundy... e non dimenticare di farci sapere qual è il tuo preferito!