Salva

Filtra per

08-01-2019

Lana non ti temo: come prendersi cura dei capi invernali

Lana non ti temo: come prendersi cura dei capi invernali

La paura di infeltrire, stringere o rovinare i tuoi caldi maglioni, è sempre in agguato? Basta fare attenzione alle macchie, alla temperatura dell’acqua e al risciacquo. Tre passaggi, un solo obiettivo: lavaggio perfetto e capi impeccabili!

Maneggiare un capo in lana non è cosa da tutti e la cura di questi tessuti è fondamentale per farli durare nel tempo. Il nostro consiglio è quello di mantenere costante la temperatura dell’acqua: la lana e, in generale, le fibre delicate, temono gli shock termici, per questo è bene evitare di apportare modifiche alla temperatura durante tutte le fasi del lavaggio. Se hai deciso di immergere il capo in acqua tiepida, continua con lo stesso stesso grado di calore fino alla fine, se hai usato acqua fredda fin dall’inizio, anche il resto del lavaggio andrà fatto in acqua fredda. In linea di massima le temperature devono essere molto basse: Merino, Cashmere, Vigogna, Alpaca prediligono il lavaggio a mano in acqua tiepida, un ammollo di 20 minuti circa e un lieve massaggio per non rovinare i tessuti.

Il detersivo perfetto, forse, non esiste, ma da prediligere è sicuramente quello che preserva l’elasticità e la morbidezza delle fibre, evitando infeltrimento e deformazione dei tessuti. Come Orphea lana e capi in fibre naturali, la sua formula specifica, indicata per tutti i capi delicati, previene l’indurimento della lana, senza sbiadire i naturali colori dei tessuti.

Anche l’asciugatura è un momento fondamentale: stendere i tessuti delicati è un’operazione che richiede attenzione, specialmente se il lavaggio è stato fatto a mano. Resisti alla tentazione di appendere i maglioni di lana ancora bagnati: prima di stendere questi capi, assicurati di strizzarli bene ed elimina tutta l’acqua in eccesso ponendo il tessuto all'interno di un asciugamano asciutto di cotone o con l’aiuto di una spugna.

Ripeti l’operazione fino a quando il capo sarà diventato umido, poi disponilo in orizzontale sullo stendino in un luogo arieggiato e lontano dai raggi solari (ricordiamoci sempre che gli sbalzi di temperatura sono i peggiori nemici dei capi delicati!) Da evitare anche le fonti di calore artificiali, come i caloriferi o le stufe. Un’ultimo consiglio: ricordati di non appendere mai i capi delicati completamente in verticale, perché il peso dell’acqua tenderà ad allungare il tessuto con il rischio di deformarlo.

La stiratura è l’ultimo step per un bucato perfetto. Scegli il programma per lana del tuo ferro da stiro e utilizza sempre un po’ di vapore che distenderà le fibre più rapidamente. Un panno in cotone tra il ferro e il capo aiuterà a mantenere morbido il tessuto, evitando il calore diretto.

Un aiuto in più per eliminare grinze e pieghe? Con Nuncas Senza Grinze, a base di amido naturale, ritrovi tutto il piacere e la cura dell'apprettatura tradizionale, senza fatica. Lo spray penetra nelle fibre del tessuto, restituendo loro tono ed elasticità. Può essere utilizzato sui tessuti asciutti o inumiditi, con il ferro normale o a vapore.

Ecco una carrellata di prodotti che assicureranno maglioni caldi e morbidissimi, per tutto l’inverno! Puoi trovarli nel nostro nuovissimo shop online www.piumeshoponline.com

Perlana Care&Refresh

perfetto per neutralizzare i cattivi odori e prendersi cura al meglio dei capi moderni

Scala

detersivo bucato liquido per capi in lana e delicati

lana-non-ti-temo-soflan

Soflan

detersivo liquido bivalente per capi delicati

Winni's

detersivo ipoallergenico, per il bucato a mano dei capi delicati dei bambini

Spuma di Sciampagna

detersivo bucato liquido puro lana, per un bucato delicato effetto balsamo