Salva

Filtra per

Più Idee per il tuo Benessere

09 settembre

Leggi 

Capelli stressati? Ristrutturali con i prodotti Mil Mil!

Capelli stressati e alimentazione squilibrata? La chioma nei mesi caldi si indebolisce e Settembre è il mese giusto per porre rimedio con impacchi rigeneranti. Piastre, phon, smog, vento ed esposizione prolungata al sole possono danneggiare i capelli sfibrandoli e indebolendoli. L’effetto crespo è sempre dietro l’angolo, l’antiestetico effetto paglia li rende ingestibili e particolarmente secchi: per rivitalizzare la bellezza dei capelli, è importante prendersene cura con maschere che li possano rinforzare con sostanze nutritive preziose. Ecco tutti gli impacchi della linea Mil Mil da provare in base alla tipologia di capello, ideali per renderli morbidi e forti, per nutrirli quando sono secchi, insomma per qualsiasi esigenza: ricci, secchi, crespi o sfibrati, ogni tipo di capello ha la sua maschera del cuore! La loro formula è indicata PER TUTTI I TIPI DI CAPELLI ed è disponibile nelle differenti varianti arricchite con: Olio di Cocco, Olio di Argan, Burro di Karitè e la nuovissima profumazione Mela Verde. CREMA RIGENERANTE ALL’OLIO DI COCCO La sua ricca composizione contenente olio naturale di cocco agisce sui capelli dalle radici alle punte, donando vitalità e lucentezza. L'effetto districante della formula elimina i nodi e rende facile il passaggio del pettine, è quindi particolarmente indicato per capelli lunghi-medio lunghi. CREMA RIGENERANTE ALL’OLIO DI ARGAN La sua ricca composizione con Olio di Argan, svolge un'azione rivitalizzante sui capelli, agendo dalle radici alle punte, aiutando a proteggerli dallo stress causato dagli agenti atmosferici e smog; troveranno la loro naturale morbidezza e brillantezza. La sua formula è indicata per tutti i tipi di capelli. CREMA RIGENERANTE AL KARITE La sua ricca composizione di Burro di Karitè svolge un'azione emolliente sulla fibra capillare agendo dalla radice alla punta, protegge e nutre i capelli, che ritrovano la loro naturale morbidezza e luminosità . La sua formula è particolarmente indicata per capelli secchi e/o trattati. CREMA RIGENERANTE ALLA MELA VERDE La super novità 2019 è il PROFUMO ALLA MELA VERDE nel vaso da 1000ml che, grazie alla sua formula originale, favorisce la pettinabilità di tutti i tipi di capelli, dona lucentezza e volume e garantisce un rendimento altissimo. La formula originale della CREMA RIGENERANTE PROFESSIONAL, unica nel suo genere e musa ispiratrice di tanti formulati, ha radici lontane: nasce infatti nel 1966 a Torino per il settore professionale e mantiene intatte ancora oggi tutte le sue promesse: è giunto il momento di provarla, non trovate? in collaborazione con Mil Mil

Leggi
02 settembre

Leggi 

Dischetti struccanti: conosci davvero tutti i loro mille usi?

Non è la prima volta che ve lo diciamo (e forse nemmeno l’ultima!): per una corretta beauty routine, mai dimenticare di rimuovere il trucco prima di andare a dormire. Struccarsi, sempre e ovunque, è la regola base per tutte le beauty addicted, perchè si sa, dopo una giornata trascorsa in giro per la città, make up e smog potrebbero ostruire i pori della pelle portando alla formazione di imperfezioni indesiderate. Onde evitare, armatevi di dischetti e struccante, pronte a rimuovere ogni residuo! Quali usare? Per una pelle curata, detersa, ma soprattutto morbidissima, vi consigliamo i dischetti struccanti in puro cotone Cotoneve: un prodotto semplice e naturale che si adatta a numerosi utilizzi. Quali? Per ogni gesto di bellezza, ecco qualche dritta: 1. Strucco Iniziamo con la cosa più semplice (ma assolutamente necessaria, come dicevamo poco fa!), ecco le regole d’oro dello strucco: - Non strofinare, soprattutto se si ha la pelle sensibile. Distribuite il prodotto struccante con massaggi delicati sulla pelle, lasciate agire qualche secondo e rimuovete con un dischetto di cotone eseguendo delicati movimenti dall’interno all’esterno, dall’alto verso il basso. Usate dischetti struccanti senza puntatura nella zona occhi. La zona infatti è molto sensibile, quindi per proteggerla occorre scegliere i dischetti Cotoneve della linea Bio, super soffici e senza puntatura e goffratura. Applicate lo struccante, lasciatelo agire per qualche secondo, poi rimuovetelo con delicatezza (con movimenti dall’alto verso il basso, per proteggere le ciglia). Per il viso, l’importante è catturare ogni traccia di trucco e rimuoverla con efficacia. Stendete lo struccante, lasciatelo agire, poi rimuovetelo con un maxi dischetto Acqua Life Cotoneve, con movimenti dall’interno verso l’esterno. COTONEVE, DISCHETTI MAXI OVALI IN COTONE BIOLOGICO 100% CON ALOE & VITAMINA B5 2. Detersione viso Per completare la detersione del viso dopo lo strucco occorre applicare un detergente. Il latte detergente, per fare un esempio, non è molto efficace per struccare, meglio se utilizzato come detergente: da applicare delicatamente con un dischetto Cotoneve! 3. Tonico Il tonico, che andrebbe applicato mattino e sera, riequilibra il pH naturale della pelle, rendendola luminosa e sana. Per applicare il tonico scegliete un dischetto sottile che non assorba molto prodotto, come i Cotoneve con Bacche di Goji della linea Bio. Sono super compatti e senza puntatura, il che li rende ideali soprattutto per le pelli più sensibili. Picchiettate il dischetto sulla pelle senza strofinare per evitare di stressarla. Il consiglio in più: vuoi un tonico super efficace e pronto all’uso? Prendi dei dischetti cotonati e immergili nel tuo tonico preferito, in un barattolino richiudibile. Conservalo in frigo per un’azione astringente e rinfrescante. COTONEVE, DISCHETTI IN COTONE BIOLOGICO 100% CON GOJI & VITAMINA C 4. Rimuovere la maschera viso Alcune maschere viso possono diventare difficili da rimuovere, specie se in argilla. Per aiutarvi usate dell’acqua tiepida e un dischetto maxi per raggiungere ogni angolino del viso! 5. Patch occhi stanchi Difficile sfuggire alle occhiaie, specie in estate, quando caldo e fatica si fanno sentire sul viso. Per alleviare la zona occhi preparate dei patch decongestionanti con i dischetti di cotone. Basta immergere il dischetto in un infuso di camomilla, lasciarlo raffreddare qualche minuto in freezer e tenerlo dai 5 ai 10 minuti sull’occhio. 6. Unghie Per togliere lo smalto, nulla è più comodo di un dischetto! Tra la gamma Cotoneve scegliete quelli più compatti ma sottili, che non assorbono prodotto. Il nostro consiglio? Non strofinare! Applicate il dischetto imbevuto sull’unghia, lasciate in posa qualche secondo e rimuovete lo smalto con un movimento dalla base dell’unghia verso l’esterno. 7. Emergency sheet mask Maschera in tessuto fai da te? Ci pensiamo noi! Preparate un’emulsione con ingredienti nutritivi: infuso di camomilla, olio d’oliva, di mandorle o di cocco, aloe e olii essenziali naturali; mescolate il tutto fino a ottenere un liquido simile a quello di una maschera in tessuto. Immergete i dischetti fino a che sono ben inumiditi e lasciateli in posa sul viso 15 minuti. 8. Togliere cipria e blush in eccesso e fissare il make-up Quando vi lasciate un po’ andare nell’applicare cipria e blush, picchiettate con un dischetto per togliere l’eccesso: effetto naturale garantito! 9. Togliere la tinta dalla pelle Se vi capita di fare da sole la tinta a casa, vi capiterà anche di sporcarvi su fronte, orecchie e mento. Prendete un dischetto e applicateci sopra della crema, latte detergente o tonico, passatelo subito sulla zona per evitare qualsiasi macchia! 10. Togliere l’eccesso di sebo durante le giornate calde Nelle giornate di afa, picchiettate un dischetto sul viso: non solo eliminerà l’eccesso di sebo, ma anche il make-up che si stacca dal viso, evitando l’effetto macchia. Insomma, un semplice dischetto, tante possibilità: l’importante è sceglierlo della massima qualità! I dischetti Cotoneve sono Made in Italy, dermatologicamente testati, microbiologicamente controllati, biodegradabili e compostabili, in 100% puro cotone. Cotoneve: il meglio, per te! in collaborazione con Cotoneve

Leggi
27 agosto

Leggi 

Ecosostenibilità e rispetto per la natura: Cuki si impegna per l’ambiente!

Prodotti e servizi atti a favorire scelte di consumo e comportamenti orientati al riuso, al riutilizzo e al riciclo, sono alla base dei sistemi industriali più moderni. Oggi persone e aziende sono sempre più sensibili al tema della salvaguardia ambientale, impegnandosi nella raccolta differenziata dei rifiuti, in un minore spreco di risorse e prediligendo la produzione e il consumo di prodotti eco-friendly Impegnati per l’ambiente è la firma Cuki su tre nuove linee di prodotto che fanno qualcosa di utile per il nostro pianeta, offrendo soluzioni a ridotto impatto ambientale per la conservazione, la protezione e la cottura degli alimenti. L’impegno costante a favore dell’ambiente e della riduzione degli sprechi sono alla base di queste soluzioni ancora più green: a confermarne la totale sostenibilità, ricordiamo anche il packaging di cartoncino, 100% riciclato e riciclabile, stampato con colori a acqua, da smaltire nella raccolta differenziata. Cuki Sacchetti gelo in MATER-BI, Cuki Alluminio 100% riciclato, Cuki Carta forno naturale: questi prodotti offrono soluzioni a ridotto impatto ambientale alla portata di tutti. Vediamone le caratteristiche in dettaglio. Cuki Sacchetti Gelo in MATER-BI L’unico sacchetto gelo per alimenti completamente biodegradabile e compostabile, sviluppato in partnership esclusiva con Novamont. Con ottime caratteristiche di conservazione degli alimenti, il sacchetto può essere smaltito dopo l’uso nella raccolta differenziata dell’umido, per essere poi avviato al processo di compostaggio. Cuki Alluminio 100% Riciclato (20 m) Prodotto con alluminio proveniente da scarti di produzione Cuki, consentendo di risparmiare il 95% dell’energia necessaria a produrre alluminio dalla materia prima. Interamente riciclabile, al pari dell’alluminio Cuki prodotto da materia prima. Ottimo per avvolgere gli alimenti, mantenendo le caratteristiche di resistenza e protezione. Cuki Carta Forno Naturale in Fogli (20 fogli - 33 x 38 cm) Interamente biodegradabile e compostabile, la carta non è trattata e ha un aspetto grezzo, color avana. Certificata FSC, è prodotta con fibre di cellulosa ricavate da legname proveniente da boschi gestiti in modo sostenibile. Antiaderente, resistente a temperature fino a 220 °C, può essere utilizzata in forno, in padella, a bagnomaria e nel microonde. Grazie alla mancanza del seghetto, l’astuccio può essere smaltito nella raccolta differenziata della carta. Tre nuovi prodotti, una mission comune: green solutions a basso impatto ambientale. Che dite, diventiamo tutti un po’ più green? in collaborazione con CUKI

Leggi
21 giugno

Leggi 

Mascara: a never ending (love) story

Mascara: un trend che non passa mai di moda, l’evergreen del Make Up, il mai-senza di ogni donna. Un prodotto che dà vita allo sguardo e che, con una sola passata, dona subito intensità, definizione e vitalità. Volumizzante, allungante, incurvante, waterproof e persino curativo: oggi esistono tantissime tipologie di mascara, dedicate a ogni esigenza, ma il desiderio di truccare le ciglia e gli occhi ha una storia molto più lunga. Fin dai tempi antichi l’esigenza di mettere in evidenza lo sguardo si faceva sentire e nel corso dei millenni il modo di truccare gli occhi è stato reinterpretato nei modi più vari. Vediamo qualche esempio... Nell’antico Egitto il trucco delle ciglia non era un’esclusiva delle donne, anche gli uomini usavano kohl e altri unguenti per scurire le ciglia e per proteggere gli occhi dai raggi del sole. Il concetto di mascara come vero e proprio cosmetico si propose alla fine dell’Ottocento, nell’Inghilterra vittoriana, quando il profumiere Eugène Rimmel inventò quello che possiamo considerare il primo esemplare, mescolando insieme polvere di carbone e vaselina. Nei primi decenni del ‘900, il regista David W. Griffith, per rendere più espressive le attrici che recitavano nei film muti, inventò le ciglia finte; in quegli stessi anni i fratelli Williams fondarono la loro casa cosmetica: nasceva a New York il marchio Maybelline. Negli anni ’40 vennero formulati i primi mascara waterproof, nel 1957 Helena Rubinstein creò la confezione formata da tubetto e scovolino, nel 1960 Revlon lanciò sul mercato il primo mascara colorato. Oggi possiamo vantare mille e uno modi per mettere in evidenza gli occhi, dai primer con fibre da applicare prima del mascara “normale”, fino alle extension alle ciglia, così come possiamo scegliere tra un’infinità di mascara diversi che promettono risultati differenti, in qualsiasi tonalità, da applicare con scovolini curvi o a spirale, studiati per garantire lo sguardo che desideriamo! Se quello che desiderate è volume estremo dalla radice alle punte, fin dalla primissima applicazione, abbiamo ciò che fa per voi! Dalla ricerca dei laboratori Deborah Group nasce il NUOVO MASCARA 24ORE INSTANT MAXI VOLUME, un innovativo mascara che, grazie alla sua formula di ultima generazione, dona un volume estremo alle ciglia dalla radice alle punte, fin dalla primissima applicazione: + 170% effetto volume alla prima applicazione, ciglia più che raddoppiate! La texture ultra pigmentata e long lasting assicura una performance cosmetica straordinaria per tutto il giorno. L’innovativa formula è arricchita con leggerissime fibre dalla particolare forma cava per volumizzare, allungare e incurvare le ciglia istantaneamente; arricchita con microsfere di silica per un effetto maxi volume e con glycoproteine per mantenere le ciglia idratate. L’esclusivo maxi applicatore in fibre morbide è studiato per rilasciare sulle ciglia la quantità di prodotto perfetta per un risultato immediato e una stesura ultra confortevole. DEBORAH, INSTANT MASCARA 24H MAXI VOLUME Il mascara 24ore Instant Maxi Volume, racchiuso in un prezioso packaging rose gold è l’alleato perfetto per ottenere uno sguardo magnetico in un battito di ciglia! E per finire 4 CONSIGLI PER UN'APPLICAZIONE PERFETTA: 1. Partite sempre dalla base Evitate di applicare il mascara solo sulle punte: così facendo le ciglia si appesantiscono e non rimarranno mai curve! 2. Non spostate tutte le ciglia verso l’esterno Stendete il prodotto spingendo le ciglia esterne verso la tempia, le ciglia centrali verso l’alto e quelle piccole interne verso l’attaccatura del naso: in questo modo non si appiccicheranno tra loro causando un effetto ciglia finte. 3. Rimediate ai danni quando sono asciutti Se vi macchiate con il mascara, non togliete subito la macchia altrimenti rovinerete tutto il trucco!Aspettate qualche minuto e non appena il mascara sarà asciutto, con l’aiuto di un cotton fioc, togliete le piccole sbavature sul contorno occhi. 4. Non abbiate paura del piegaciglia Il piegaciglia è un must have per chi desidera ciglia ben piegate e aperte a ventaglio: creando una buona base il risultato del make up sarà ottimale! E a questo proposito, abbiamo un consiglio da darvi: vorreste anche voi labbra perfettamente mat e vellutate in un solo gesto? in collaborazione con DEBORAH

Leggi
07 giugno

Leggi 

Acido Ialuronico: il re degli ingredienti anti-età

Se siete appassionate di Skincare, o semplicemente amate prendervi cura quotidianamente della vostra pelle, avrete sicuramente sentito parlare di acido ialuronico , soprattutto nel campo della medicina estetica e dei prodotti anti-age per il viso. Sulla carta è il segreto miracoloso per una pelle giovane e levigata, ma siamo proprio sicure di conoscere tutti i segreti di questo potente elisir di bellezza? Innanzitutto, l’acido ialuronico dove si trova? L’Acido Ialuronico è naturalmente presente nella nostra pelle, nei tendini, nelle cartilagini e, in generale, nei tessuti connettivi. A livello della pelle, questo prezioso elemento ha la proprietà di trattenere l’umidità, favorendo così l’elasticità e l’idratazione della pelle . Con l’età, il suo livello si abbassa, provocando una perdita di compattezza e tono dell’epidermide e la comparsa di rughette e segni d’espressione. Proprio per questa ragione tutti i prodotti a base di acido ialuronico, hanno lo scopo di andare a integrare questo elemento quando la produzione da parte del corpo cala. Ma che effetto ha sulla pelle? Penetra nell’epidermide, per un’idratazione intensa che dura a lungo e che rimpolpa la pelle, mantenendola più elastica e giovane. Creme e sieri a base di acido ialuronico: si o no? Assolutamente si! Il nostro consiglio? REVITALIFT FILLER [+ ACIDO IALURONICO ] AMPOLLE RIMPOLPANTI : dai laboratori di L’Oréal Paris, un trattamento intensivo di sette ampolle per contrastare la riduzione di Acido Ialuronico nella pelle . Una formula altamente concentrata di Acido Ialuronico puro frammentato che, grazie alle sue piccole dimensioni, penetra più facilmente nella pelle, rimpolpandola e ridandole idratazione. Arricchito con Vitamina B5, questo trattamento aiuta a rivitalizzare la pelle. La pelle è intensamente rimpolpata in soli 7 giorni! Come si utilizzano? 1. Con un colpetto, fate scendere il prodotto all’interno dell’ampolla. 2. Applicate una leggera pressione sul tappo dell’ampolla per aprirla. 3. Applicate il prodotto sul palmo della mano e massaggialo su viso e collo, facendo penetrare l’ingrediente attivo. Proseguite con la vostra normale skincare routine. Ecco a voi una vera carica di Acido Ialuronico per una pelle intensamente rimpolpata, non vi resta che provarlo! in collaborazione con L'OREAL

Leggi
24 maggio

Leggi 

Acqua micellare: a tu per tu con lo struccante più chiacchierato degli ultimi anni

È tardi, siete truccate, ma la voglia di buttarvi nel letto è troppa per struccarvi? Purtroppo state facendo molto male alla vostra pelle! Dopo una lunga giornata, struccarvi nel modo corretto è la cosa migliore che possiate fare per mantenere un incarnato dall'aspetto sano e splendente: dormire con il make-up può provocare irritazioni e favorire l’accelerazione del processo di invecchiamento , causando l’apparizione delle rughe. Ora che vi abbiamo messo in guardia (e forse anche un pochino spaventate!), vi presentiamo la soluzione al problema: si chiama Acqua Micellare ! “Acqua Micellare? L’ho sentita spesso nominare, ma che cos’è esattamente?” Beh, lo dice la parola stessa: è una soluzione acquosa la cui caratteristica è quella di essere arricchita da micelle, particelle detergenti attive che funzionano come dei magneti, catturando trucco e impurità della pelle. Mentre lo sporco rimane imprigionato dentro le micelle, la soluzione acquosa che le contiene le trascina via delicatamente. È una soluzione rapidissima e versatile: perfetta per essere utilizzata sia la mattina, per detergere e rinfrescare, sia la sera per rimuovere il make-up . Inoltre, è molto pratica perché consente di compiere tutte queste azioni quotidiane con un unico prodotto, senza bisogno di risciacquare . Ecco perché questa nuova generazione di detergenti viso intelligente è adatta a tutte le donne che hanno una vita frenetica, fatta di uscite alla sera, vacanze, viaggi di lavoro. Queste donne che hanno poco tempo e pazienza per prendersi cura della propria pelle, finalmente possono avere un prodotto adatto a loro! “Ma un tale segreto di bellezza è quindi accessibile a tutti?” Effettivamente non è sempre stato così: l’Acqua Micellare nasce sul finire degli anni ‘80 nei backstage delle sfilate di moda, come struccante professionale. I make-up artist la usavano per le sue proprietà di massima efficacia e delicatezza e tutte le modelle la volevano! Oggi è un prodotto per tutti, grazie a marchi come Garnier che l’hanno reso accessibile a tutte le donne. “Come si utilizza?” La sua applicazione è semplicissima: basta inumidire un dischetto di cotone e procedere passandolo su tutto il viso con un leggero massaggio circolare . In questo modo rimuoverete non solo il make up, ma libererete i pori anche dalle sostanze inquinanti e dalle tossine, che si depositano sull’epidermide durante il giorno. “Qualche consiglio in più?” L’acqua micellare è perfetta anche per correggere i piccoli errori di Make Up, come il mascara che finisce sulla palpebra o la matita labbra fuori dal contorno: una goccia su un bastoncino di cotone riesce a ritoccare senza fare troppi danni al resto del trucco. “Per quale tipologia di pelle è consigliata?” L’acqua micellare è adatta a tutti i tipi di pelle, anche per quelle più sensibili, perché la sua azione è davvero delicata e non lascia residui. Un esempio? L’ acqua micellare Tutto in 1 di Garnier : grazie alla tecnologia micellare deterge viso, occhi e labbra in un solo gesto, senza dover risciacquare! “Mi incuriosisce quest’Acqua Micellare di Garnier…” L’ Acqua Micellare Tutto-in-1 di Garnier può essere utilizzata su ogni area del viso per una routine di detergenza di viso, occhi e labbra. È particolarmente indicata per le pelli sensibili, essendo estremamente delicata, ad elevata tollerabilità e dalla formula ipoallergenica. Il formato da 400ml garantisce 200 utilizzi: basterà passare sul viso un dischetto di cotone imbevuto di prodotto, senza sfregare, per ottenere una pelle pulita, struccata e lenita in un unico gesto delicato ! “ Stasera non ho più scuse: mi strucco con l’Acqua Micellare! ”

Leggi
22 maggio

Leggi 

Cura dei piedi: le foot mask sono la tendenza del momento!

No, non basterà mettersi uno smalto colorato per avere piedi belli e curati in spiaggia! La pelle in quella zona ha bisogno di trattamenti specifici: non vorrete mica sfoggiare calli, duroni e unghie troppo lunghe. Per non parlare dei talloni screpolati! La cura del piede inizia dall’attenzione che possiamo dedicare alla loro pulizia e dall’igiene quotidiana. In generale, se non si hanno particolari problemi, basterà tenere il piede privo di zone secche e di pelle dura in eccesso. Le zone più soggette a questi problemi sono i talloni, che tendono a indurirsi e ispessirsi in modo importante, soprattutto con l’utilizzo di calzature dalla suola dura e poco confortevole durante l’inverno. Ecco i nostri consigli per piedi belli e sani in vista della bella stagione: Fare uno scrub almeno una volta a settimana contribuirà a mantenere la pelle dei piedi sempre morbida, soprattutto nelle zone dei talloni e della pianta.
In alcuni casi, dove la pelle risulta più spessa e indurita consigliamo l’utilizzo di una raspa, utile ad ammorbidire in poco tempo i vostri piedi. Tagliare le unghie ogni circa 10 giorni (dipende dalla ricrescita a cui siamo soggetti). Queste dovranno essere accorciate per mezzo di una lima, avendo cura di non tagliare gli angoli per evitare la formazione di infezioni e unghie incarnite.
 Applicare ogni giorno una crema idratante specifica per i piedi. 
In caso di zone molto secche, consigliamo anche l’utilizzo di un Olio di Mandorla da applicare la sera, prima di coricarsi, coprendo il piede con un calzino di cotone per far penetrare i benefici del trattamento durante la notte. Fare un pediluvio settimanale con sali defaticanti e oli essenziali: un vero toccasana per rigenerare la pelle dei piedi! Applicare uno smalto colorato, senza dimenticarsi una buona base trasparente , per evitare che le unghie diventino gialle. Per far durare a lungo il risultato, basterà sigillare lo smalto colorato con un top coat brillante.
Un consiglio in più: non utilizzate lo smalto nei primi giorni di mare, così le vostre unghie si rinforzeranno sotto il sole facendo il pieno di vitamina D! Se invece fate parte del team “poco tempo per tutti questi passaggi” abbiamo buone notizie per voi: per prendersi cura dei piedi oggi bastano solo 20 minuti! Mai sentito parlare di foot mask? L’ultima mania beauty che si indossa come un calzino e regala piedi sempre belli e in ordine. La nostra preferita? Scholl Pedimask Nutriente , una maschera nutriente, senza profumazione e coloranti. È facile da usare perché si indossa come un calzino e voilà, fa tutto da sola, senza sporcare in giro: una vera coccola di bellezza, che ci libera dagli inestetismi della pelle secca e mette in risalto i nostri bei piedini! SCHOLL PEDIMASK NUTRIENTE OLIO DI MACADAMIA / 0% PROFUMI E COLORANTI Tacchi vertiginosi e lunghe passeggiate in riva al mare in vista? Cominciate da una buona pedicure e vedrete che il dolore ai piedi sarà solo un lontano ricordo!

Leggi
21 maggio

Leggi 

Al sole si, ma responsabilmente: scegli la crema solare più adatta a te!

Il sole tarda ad arrivare? Guardiamo il lato positivo: più tempo per scegliere creme e trattamenti solari, per goderci al meglio la nostra estate! Partiamo con lo sfatare uno dei miti più lungimiranti della storia: con la protezione solare non ci si abbronza. Niente di più falso! Utilizzare una crema con filtro 50 o 50+ è il primo step per ottenere un’abbronzatura duratura, senza danneggiare la pelle. Questo tipo di creme solari, che rientrato nelle fasce di protezione alta e molto alta ai raggi UVB, sono l’ideale per i primi giorni d’esposizione prolungata, specialmente per i fototipi più chiari. Per scegliere correttamente la crema solare per il proprio tipo di pelle, infatti, bisogna innanzitutto conoscere il proprio fototipo , una classificazione utilizzata in dermatologia, determinata sulla qualità e sulla quantità di melanina presente in condizioni basali nella nostra pelle. L’epidermide di ognuno di noi reagisce alla luce in maniera diversa: il fototipo indica le reazioni della pelle all’esposizione alla radiazione ultravioletta e il tipo di abbronzatura che è possibile ottenere tramite essa. Esistono 6 fototipi: Fototipo 1 - Capelli biondi o rossi con pelle chiarissima Fototipo 2 - Capelli biondi o castani con pelle chiara Fototipo 3 - Capelli biondo scuro o persone con pelle sensibile Fototipo 4 - Capelli castani con pelle moderatamente sensibile Fototipo 5 - Capelli castano scuro e carnagione olivastra Fototipo 6 - Capelli molto scuri e pelle non sensibile A ogni fototipo corrisponde il giusto fattore solare che è quel numero che trovate indicato su ogni prodotto (10, 20, 50, ecc.) con la sigla SPF (Solar Protection Factor). E’ importante scegliere creme solari con filtri di protezione sia per i raggi UVA che UVB. Qual è la differenza? I raggi UVB si fermano al livello dell’epidermide e possono provocare danni immediati (come scottature ed eritemi solari), mentre i raggi UVA raggiungono anche il derma , lo strato cutaneo che si trova sotto all’epidermide, e sono responsabili di invecchiamento della pelle e danni cellulari. Un’altra cosa importantissima da ricordare: la protezione solare, almeno in viso, andrebbe indossata 365 giorni l’anno e, ancor di più, a primavera inoltrata. Per l’imminente stagione calda, sono tantissime le novità “solari” da mettere nella valigia delle vacanze e, perché no, da utilizzare anche in città, senza dimenticare l’importanza della protezione anche per i capelli. Qui sotto una carrellata dei migliori prodotti solari per l’Estate 2019 che potete trovare sul nostro shop online: www.piumeshoponline.com PREP SOLARE CREMA PROTEZIONE PELLI SENSIBILI SPF50+ HAWAIIAN TROPIC PROTECTIVE DRY SPRAY OIL SPF20 AMBRE SOLAIRE ACQUA UV IP30 BILBOA BIMBI SPRAY CAPELLI AL SOLE CLINIANS SOLARE LATTE PROTETTIVO ANTI AGE SFP6 COLLISTAR SOLARE STICK PELLI SENSIBILI SPF 50+ COPPERTONE BABY SOLARE CREMA PROTETTIVA SPF 50+ DELICE SOLARE CREMA UVA SPF 20 CAROTA NERA PIZ BUIN SOLARE ALLERGY FLUIDA CORPO SPF30 EQUILIBRA ALOE SOLARE CREMA SPF50+ DELICE SOLARE OLIO SPRAY PER CAPELLI

Leggi
15 maggio

Leggi 

Lavarsi i denti non basta: le regole d’oro per una corretta igiene orale

Quando si parla di igiene orale, molte persone pensano solo a due strumenti: spazzolino e dentifricio. Per evitare problemi legati ad una scarsa igiene dentale (carie, gengive infiammate), è necessario innanzitutto includere nella propria oral routine l’utilizzo di altri prodotti utili, primi tra tutti collutorio e filo interdentale. Ma anche questo non basta! Vediamo insieme qualche regola per una bocca sana e protetta nel tempo . Regola numero 1: seguite un’alimentazione corretta È importante limitare il consumo di cibi contenenti zucchero e amido (caramelle, merendine, bevande). Sono da prediligere gli alimenti ricchi di calcio - come latte e yogurt - e fluoro - il pesce, per esempio - che aiutano la salute dei denti e fanno bene all’organismo. Regola numero 2: scegliete accuratamente il vostro spazzolino Lo spazzolino dovrebbe avere setole medie (o morbide) e una testina che si adatti alla conformazione della bocca, consentendo di raggiungere i denti in tutti i punti. Ogni quanto cambiarlo? Quando le setole cominciano deformarsi, è giunta l’ora! Regola numero 3: lavate i denti dal basso verso l’alto I denti si lavano dall’alto verso il basso, su tutto l’arco dentale, senza dimenticare le arcate interne e gli spazi interdentali, per almeno due minuti . Il consiglio in più? Passate lo spazzolino anche sulla lingua : questo passaggio è importante per eliminare i batteri ed evitare l’alito cattivo! Regola numero 4: identificate il dentifricio perfetto per le vostre esigenze Per denti sensibili, al fluoro, anti-placca, anti-tartaro: scegliere il dentifricio giusto è importante , perchè è lo strumento fondamentale per detergere e rinfrescare il cavo orale , proteggendo la bocca dai più comuni disturbi dentali. Infatti, come i bambini, anche gli adulti sono soggetti alle carie, così come a disturbi gengivali, che a loro volta possono portare a problemi più seri. E’ quindi molto importante: Rimuovere quotidianamente la placca (deposito di batteri sulla superficie dei denti) spazzolando i denti due volte al giorno con un dentifricio al fluoro che è l’elemento essenziale per la prevenzione della carie . Usare il filo interdentale quotidianamente per rimuovere la placca tra i denti, prima che si trasformi in tartaro . Una volta che il tartaro si è formato può essere rimosso solo con la pulizia professionale. Fare visite regolari di controllo dal dentista, almeno 2 volte l’anno se non si hanno problemi specifici. Il nostro consiglio? I dentifrici della nuova gamma Colgate Total® , che offrono una protezione superiore per denti, lingua guance e gengive. Aiutano a prevenire: placca, carie, gengivite, ipersensibilità, macchie e accumuli di tartaro, erosione dello smalto e alito cattivo*. Il nuovo dentifricio Colgate Total Original con tecnologia rivoluzionaria che protegge attivamente tutta la bocca. Il nuovo dentifricio Colgate Total Whitening aiuta a rimuovere le macchie in superficie e donarti un sorriso più bianco. Scegliete di avere una bocca più sana e protetta, grazie ai nostri consigli per voi e per la vostra famiglia! *superiore riduzione dei batteri dopo 12h su denti, lingua, guance e gengive vs un comune dentifricio al fluoro, con 4 settimane di uso continuativo.

Leggi